Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:ABETONE10°22°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
sabato 28 maggio 2022

PSICO-COSE — il Blog di Federica Giusti

Federica Giusti

Laureata in Psicologia nel 2009, si specializza in Psicoterapia Sistemico-Relazionale nel 2016 presso il CSAPR di Prato e dal 2011 lavora come libera professionista. Curiosa e interessata a ciò che le accade intorno, ha da sempre la passione della narrazione da una parte, e della lettura dall’altra. Si definisce amante del mare, delle passeggiate, degli animali… e, ovviamente, della psicologia!

​E se invece di iniziare tu smettessi?

di Federica Giusti - venerdì 21 gennaio 2022 ore 07:30

Ogni anno la stessa storia: inizia un nuovo capitolo delle nostre vite e siamo travolti da messaggi che ci invitano ad iniziare nuove cose. Anche io eh mi ci metto, spesso consiglio ai miei pazienti, indipendentemente dal periodo dell’anno, di iniziare a fare nuove cose, che è un modo di diverso di dire di smettere di fare le solite cose che conducono lontano dal benessere psico fisico.

Ecco che il titolo provocatorio è proprio voluto. Oggi non vi esorto ad iniziare niente, vi invito a guardare la medaglia dall’altro lato e a decidere cosa volete smettere di fare per ritrovare la vostra pace e la vostra serenità.

Forse dovreste smettere di essere sempre accondiscendenti e non esprimere mai il vostro punto di vista?

Forse dovreste smettere di essere quell* sempre disponibili, pronti quando qualcuno ha un problema e perennemente soli quando il problema lo avete voi?

Forse dovreste smettere di minimizzare ogni volta i vostri successi, i vostri traguardi per non intaccare la sensibilità altrui, passando soltanto per coloro a cui accadono guai e mai cose positive?

Sì, forse dovreste smettere di rodervi il fegato, di permettere agli altri di giudicare ogni vostra singola azione, di far rigirare le frittate finendo per essere voi i colpevoli delle altrui mancanze.

Tutto questo come possiamo riassumerlo? Semplice! In un forse dovreste smettere di percepirvi come incompleti e perdenti, forse dovreste iniziare (sì, stavolta proprio iniziare) a volervi più bene e a tenere di più a voi.

Non si tratta della sindrome della brava ragazza né di quella dell’impostore. Si tratta di rimettervi al centro della vostra stessa esistenza smettendo di mettervi in disparte, che siete come Babe, nessuno può mettervi in un angolo!!!

E allora fate un bel respiro e andate davanti allo specchio ed elencate quello che vedete. Non solo di fisico ma anche e soprattutto dal punto di vista emotivo e del vostro carattere. Cosa volete smettere di essere? Focalizzate lì la vostra attenzione e...smettete!

Vi faccio un esempio: non voglio essere un* sfigat*. Bene, allora smetto di usare questo termine, smetto di percepirmi come tale, faccio qualcosa che mi permetta di sentirmi altro, parlandomi, rivolgendomi a me stess* con un altro linguaggio, con un altro modo.

Solo allora avrò davvero fatto un cambiamento e solo allora sarà un cambiamento importante!

Provare per...smettere!

Federica Giusti

Articoli dal Blog “Psico-cose” di Federica Giusti

Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità