QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABETONE
Oggi 16°18° 
Domani 11°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
giovedì 19 settembre 2019

Attualità mercoledì 21 agosto 2019 ore 12:43

Orsigna, lavori per 500mila euro

In programma la manutenzione straordinaria al ponte del Molino di Berto, preceduta dalla risistemazione della strada di fondo valle del torrente



PISTOIA — Avranno inizio tra pochi giorni i lavori di manutenzione straordinaria al ponte del Molino di Berto, situato all'Orsigna in via di Paoluccio. Intanto ieri, martedì 20 agosto, si è svolto il sopralluogo dei tecnici comunali con la ditta Elledilizia srl, che nel corso della settimana si occuperà di sistemare la viabilità di fondovalle, parallela al corso del torrente Orsigna e di proprietà del demanio idrico. Questa consentirà ai residenti e ai mezzi di soccorso di raggiungere le borgate a monte (località Lavacchini e Case Corrieri) per tutta la durata dei lavori al Ponte di Giamba, quando il tratto immediatamente dopo il paese dell'Orsigna sarà chiuso.

In concomitanza con il consolidamento del Ponte di Giamba, per il quale è previsto un investimento di 130.000 euro, a metà settembre partiranno anche gli interventi di manutenzione straordinaria al reticolo idraulico scolante. Tali lavori sono necessari a stabilizzare un movimento franoso che nel tempo si è alimentato sia con le acque piovane, che si infiltrano in modo massiccio nel sottosuolo, sia per le perdite registrate in alcuni tratti di fognatura danneggiata dalla frana stessa.
Per il rifacimento delle condotte fognarie, i relativi allacci e la successiva riasfaltatura delle strade sono stati stanziati 415.000 euro, 245.000 euro dei quali provenienti dal Fondo ministeriale per lo Sviluppo e la Coesione (FSC), 105.000 da risorse regionali e la restante parte (65.000 euro) dal Comune.

"I lavori sarebbero potuti partire già in primavera – sottolinea Alessio Bartolomei, assessore ai lavori pubblici –, ma in accordo con i residenti e alcune associazioni locali, abbiamo deciso di farli slittarea fine agosto per il ponte e a metà settembre per la frana, evitando così di intaccare e penalizzare l'attività turistica che si sviluppa in estate. Oltre non potevamo andare perché è fondamentale che gli interventi al ponte terminino prima che arrivi la brutta stagione e, quindi, la neve. Il ponte di via di Paoluccio è una porta di accesso primaria alla viabilità dell'alta valle dell'Orsigna e, per questo, è stato necessario prestare particolare cura e attenzione alla tempistica e alle modalità di svolgimento dei lavori. Abbiamo dovuto provvedere a riorganizzare il traffico veicolare e intervenire sulla viabilità alternativa, di proprietà del demanio idrico. Per limitare i disagi ai residenti, in questi stessi mesi è previsto anche il rifacimento del sistema fognario della frazione, oggi concausa di un importante movimento franoso che lo ha danneggiato".

I lavori alla viabilità di fondovalle, che si concluderanno nell'arco di una settimana, prevedono innanzitutto la decespugliatura dei rami che insistono sulla strada. In programma anche la regolarizzazione e la stabilizzazione del piano viabile; l'installazione di parapetti in legno ai margini del ponticello sul Fosso del Molino; la tombatura di alcuni guadi attualmente disagevoli per il transito dei mezzi; l'installazione della segnaletica per l’accesso ai residenti e ai mezzi di soccorso.

intervento al Ponte di Giamba avrà inizio l'ultima settimana di agosto e consiste nel ripristino dell'arco di monte del ponte, situato in un tratto curvilineo di via di Paoluccio, e del parapetto soprastante. Si tratta di una soluzione progettuale non invasiva, utile a proteggere il ponte dall'azione degli agenti naturali, ossia dalle infiltrazioni di acqua piovana provenienti dalla strada.
Il progetto complessivo, redatto dagli uffici comunali dopo numerosi sopralluoghi, è stato sottoposto alla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato. Oltre al rifacimento dell'arco di monte del ponte e del parapetto soprastante, è prevista anche la ricucitura dell'arco di valle con la volta in pietrame e la ripulitura e stuccatura delle superfici esterne in pietrame.
Si provvederà inoltre a impermeabilizzare il piano viario tramite la posa di una guaina specifica. La strada sarà ricostituita con una pavimentazione in lastrico di pietra macigno di recupero, risagomata. La nuova pavimentazione sarà posata in modo da permettere un migliore deflusso delle acque piovane.

Da metà settembre, al via anche i lavori di stabilizzazione della frana mediante la sostituzione del sistema fognario deteriorato dal movimento franoso con nuove tubazioni, lungo due direttrici che si incontrano idealmente sotto il bivio stradale che da via dell'Orsigna, poco prima della piazza principale, conduce a Case Fanfani e altre località montane.
La manutenzione straordinaria al reticolo idraulico scolante, eseguita dalla ditta appaltatrice An.Co. Srl di Mussomeli (CL), comprende la realizzazione anche di importanti opere geotecniche necessarie a drenare in profondità i terreni. Viene stabilizzo, così, il pendio e ripristinata la corretta funzionalità della fognatura delle acque miste (civili e meteoriche), evitando che le infiltrazioni idriche vadano a danneggiare l’equilibrio del terreno.
Raccogliendo le numerose istanze dei cittadini, durante i lavori - articolati e resi complessi per la logistica dei luoghi, che implicherà interruzioni stradali a tratti -, l'Amministrazione comunale ha previsto anche il rifacimento di alcune porzioni di parapetto in muratura posto a margine strada.

In programma anche la sistemazione del marciapiede pubblico situato all’ingresso della piazza e la riasfaltatura della strada.



Tag

Scissione Pd, Letta: «Governo meno forte. Conte preoccupato visto che Renzi lo ha rassicurato»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cultura

Cronaca