Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:55 METEO:ABETONE14°25°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Da Salis a Rackete, tra debuttanti e uscenti il primo giorno al Parlamento Ue
Da Salis a Rackete, tra debuttanti e uscenti il primo giorno al Parlamento Ue

Attualità mercoledì 31 gennaio 2024 ore 11:55

Fanno ma non sanno, così i giovani toscani sul web

mouse

I ragazzi usano internet, ma hanno competenze digitali carenti specie sulla sicurezza in rete. La dotazione informatica a scuola? Ecco la situazione



TOSCANA — Smanettoni sì, ma non troppo attrezzati quanto a competenze digitali: così i giovani toscani che, se usano il web spesso per non dire di continuo, tuttavia mancano dei saperi di base quanto alle nuove tecnologie. Insomma: fanno, ma non sanno. E peggio ancora quanto a consapevolezza in termini di sicurezza in rete.

Il dato è messo a fuoco da un'indagine condotta dalla Fondazione Openpolis in vista del Safer internet day che a livello mondiale ricorre il 6 Febbraio, promosso a livello europeo per sensibilizzare a un uso consapevole di internet, con particolare attenzione ai più giovani.

E allora ecco i numeri, col 66,1% degli studenti di almeno 16 anni che hanno utilizzato internet negli ultimi 3 mesi e hanno competenze digitali almeno di base, a fronte però del fatto che oltre un giovane su 4 risulta privo di competenze di base sulla sicurezza.

Molto a che dire ha la scuola, così la Fondazione ha passato in rassegna la dotazione di aule informatiche negli istituti statali dei territori: "In media, in base ai dati più recenti relativi all’anno scolastico 2022/23, la loro presenza è dichiarata per il 35,7% degli edifici", è il risultato.

Tra le regioni, la quota di scuole con aule di informatica supera il 50% in Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, mentre non raggiunge il 30% in Sicilia (28,8%), Abruzzo (24%), Campania (22%), Calabria (21,8%) e Lazio (18,1%). E la Toscana? Ecco la situazione nelle città toscane capoluogo di provincia ordinate per percentuale di presenza delle aule informatiche.

  • Firenze: nel territorio comunale 150 edifici scolastici, di cui 103 con aule informatiche (68,67%)
  • Pisa: nel territorio comunale 70 edifici scolastici, di cui 46 con aule informatiche (65,71%)
  • Grosseto: nel territorio comunale 55 edifici scolastici, di cui 36 con aule informatiche (65,45%)
  • Arezzo: nel territorio comunale 61 edifici scolastici, di cui 37 con aule informatiche (60,60%)
  • Livorno: nel territorio comunale 81 edifici scolastici, di cui 49 con aule informatiche (60,49%)
  • Massa: nel territorio comunale 49 edifici scolastici, di cui 29 con aule informatiche (59,18%)
  • Siena: nel territorio comunale 40 edifici scolastici, di cui 22 con aule informatiche (55%)
  • Carrara: nel territorio comunale 45 edifici scolastici, di cui 24 con aule informatiche (53,33%)
  • Prato: nel territorio comunale 89 edifici scolastici, di cui 45 con aule informatiche (50,56%)
  • Pistoia: nel territorio comunale 65 edifici scolastici, di cui 21 con aule informatiche (32,31%)
  • Lucca: nel territorio comunale 79 edifici scolastici, di cui 25 con aule informatiche (31,65%)

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno