Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:ABETONE12°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Attualità mercoledì 06 dicembre 2023 ore 14:50

Montagna da vivere, stanziati quasi 10 milioni di euro

montagna

Contrastare lo spopolamento creando nuove opportunità: con questo scopo arrivano risorse dal Fondo nazionale per lo sviluppo delle montagne italiane



FIRENZE — Montagna toscana da vivere, contrastando lo spopolamento nel creare nuove opportunità di crescita e sviluppo: ecco perché per il 2024 la giunta regionale toscana, su proposta della vicepresidente e assessora alle aree montane Stefania Saccardi, ha destinato alle aree montane 9 milioni e 800mila euro provenienti dal Fondo nazionale per lo sviluppo delle montagne italiane (Fosmit).

Il plafond di risorse verrà ripartito su diverse misure e linee di intervento. Due milioni e 800mila euro andranno sul Bando per incentivare la residenzialità in montagna che rientra nella linea di intervento relativa a “Iniziative volte a contrastare lo spopolamento dei territori”, e 7 milioni di euro per avviare nei primi mesi del 2024 un bando di concessione di contributi utili alla realizzazione di progetti di investimento sui territori montani.

In particolare 3.909.461 euro saranno destinati alla realizzazione di interventi finalizzati ad attivare “Misure di prevenzione del rischio del dissesto idrogeologico nei territori montani” rivolto alle Unioni montane e ai comuni montani e parzialmente montani della Toscana, mentre altri 3.089.999 euro andranno invece alla realizzazione di interventi di rigenerazione urbana, efficientamento energetico di edifici adibiti ad uffici pubblici, manutenzione della viabilità, così come interventi di risparmio energetico nell’illuminazione pubblica, azioni di tutela, promozione e valorizzazione delle risorse ambientali dei territori montani attraverso la realizzazione delle Green Community, creazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabile e misure di incentivazione per lo sviluppo economico e sociale anche in relazione al sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali

Inoltre, la Regione ha intenzione di destinare nel 2024 ulteriori 1,4 milioni di euro di fondi regionali per contributi agli enti montani per l’acquisto di attrezzature e mezzi per le attività di sgombero neve e per il trattamento antighiaccio.

“I territori montani - ha affermato il presidente della giunta regionale Eugenio Giani - devono diventare sempre più un elemento di crescita economica e sviluppo sociale e il pacchetto di interventi punta a questo obiettivo”.

Dello stesso tenore il commento della vicepresidente e assessora regionale alle aree montane Stefania Saccardi: "La montagna è una grande risorsa ambientale e culturale con una altrettanto grande valenza economica. Questi fondi andranno a sostenere in maniera significativa la qualità della vita e le condizioni di sviluppo di queste aree alle quali vogliamo continuare a dare un’azione costante e incisiva”.

Di "passo importante nell'attenzione alle aree periferiche e montane" parla anche il presidente della consulta Anci Toscana della montagna e sindaco di San Marcello Piteglio, Luca Marmo: "Risorse certo non ancora sufficienti rispetto ai fabbisogni infiniti di questi territori, ma è una progressione apprezzabile", sottolinea.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno