Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:ABETONE13°22°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso

Attualità lunedì 26 ottobre 2015 ore 13:49

Primi passi per il Progetto Bosco

Via alle manifestazioni di interesse da parte dei proprietari di terreni sulla montagna per garantire una migliore tutela dell'ambiente



PITEGLIO — Il problema, come spesso accade, è la frammentazione. In questo caso il riferimento è al mosaico di proprietà che costella la montagna pistoiese e che rende difficile un'efficace opera di tutela del territorio. E si sa che un bosco e un sottobosco in buone condizioni garantiscono anzitutto un buon rimedio contro i rischi idrogeologici. Da questi presupposti, muove il primo passo il progetto che vede il Distretto Rurale Forestale della Montagna Pistoiese e il Comune di Piteglio come capofila. 

La prospettiva è la gestione razionale e anche economicamente vantaggiosa degli appezzamenti di bosco. In termini numerici, si tratta di migliaia di terreni che spesso i proprietari non riescono a gestire per motivi di diverso genere: vincoli normativi, bassa capacità operativa, scarsa infrastrutturazione dei boschi e, non ultimo, l'onere economico. 

Quello che, allora, possono fare i proprietari è inviare la  propria manifestazione di interesse che permetterà di monitorare la situazione e arrivare a una gestione coordinata di ampie porzioni di superficie boschiva. L'idea è quella di garantire al proprietario un reddito proporzionale al valore del bene e alle imprese una massa produttiva che assicuri utili e sostenibilità degli investimenti. 

"Per il momento il progetto si limita al territorio comunale di Piteglio, ma l'auspicio è che già dai primi del 2016 si possa estendere al resto della montagna", spiega il sindaco di Piteglio Luca Marmo. Anche perché l'estensione del progetto garantirà "l'unione di energie private e pubbliche di cui il territorio ha bisogno e di cui il Progetto Bosco è un primo passo", sottolinea Tina Nuti, presidente del Distretto.

Per il consigliere regionale Marco Niccolai, componente della commissione regionale per lo sviluppo economico e rurale, si tratta "di un efficace mezzo per contrastare l'abbandono dei terreni".

Il gruppo di lavoro guidato da Francesco Benesperi è al lavoro per cercare di semplificare il più possibile le procedure di adesione, anche a fronte di molti proprietari anziani e residenti all'estero e per questo più difficili da coinvolgere, vista la base volontaria del progetto. 

Per manifestare il proprio interesse, i proprietari possono seguire la procedura sul sito www.progettobosco.net. I moduli, presenti sul sito, possono essere anche portati a mano al Comune di Piteglio o inviati per posta. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Soglie Isee più elevate e importi più consistenti nelle nuove erogazioni che riguardano circa 1.700 studenti e studentesse. Scadenze e importi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità