Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:46 METEO:ABETONE-1°12°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
martedì 02 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ibrahimovic a Sanremo: «Il duetto con Mihajlovic? Speriamo che anche lui non sappia cantare»

Politica domenica 21 febbraio 2021 ore 09:58

Col congresso a Sinistra tocca a Cipriani

Daniele Cipriani
Daniele Cipriani

No alla terza corsia A11, poi ex Ceppo, Padule e ospedale della Montagna tra le priorità della nuova dirigenza pistoiese di Sinistra Italiana



PISTOIA — No alla terza corsia sull'autostrada A11, ex Ceppo e Ville Sbertoli, Padule e ospedale della Montagna sono solo alcune tra le priorità della nuova dirigenza pistoiese di Sinistra Italiana che ha celebrato il suo secondo congresso provinciale scegliendo alla guida come segretario Daniele Cipriani. L'assise ha affrontato le tematiche in vista delle prossime scadenze elettorali nei comuni della provincia e ha votato il nuovo organismo dirigente - l'Assemblea Federale - e il documento conclusivo.

Dopo la relazione introduttiva tenuta dal segretario uscente, Aldo Fedi, si è svolto il dibattito che ha individuato "la necessità non più rinviabile di ricomposizione della Sinistra diffusa in un unico soggetto politico". L'elezione dei nuovi organismi ha portato in Assemblea Federale Barontini Francesca, Bessi Marina, Bresci Alberta, Brotini Luisella, Cacciapuoti Valeria, Corsi Giuliana, Dolfi Simona, Ingrosso Elsa, Iozzelli Manila, Soldani Sonia, Adamo Ubaldo, Cannici Vincenzo, Ciampolini Giuliano, Cipriani Daniele, Del Prete Gianpiero, Fedi Aldo, Fregnan Emiliano, Frosini Sergio, Maccari Loriano, Morosi Simone, Sandretti Franco, Scarola Salvatore, Tibo Giorgio, Tolve Gianfranco, Tommaso Vito. L'Organo di Garanzia è invece composto da Gaudiello Filomena, Taddei Alfredo, Bartolini Valter. 

L’Assemblea Federale, immediatamente riunita, ha eletto all’unanimità Daniele Cipriani nuovo segretario provinciale e riconfermato l’ex deputato Roberto Barontini quale presidente onorario. Nel documento politico finale, approvato all’unanimita dal Congresso, si legge, fra l’altro: "Oggi, insieme, decidiamo di voler continuare a fare anche per i prossimi anni l'alleanza strategica con il campo progressista ed ecologista, lanciata da Conte con il nome di Alleanza progressista per lo sviluppo sostenibile, a cui aderiscono il Movimento 5S, Pd e Leu, non è da considerare meramente legata ad estemporanee alleanze elettorali, ma una risorsa per riconquistare l'egemonia culturale e politica della sinistra nella società italiana". 

"Dentro a questa alleanza, Sinistra Italiana, in piena autonomia, porterà la propria identità, i propri progetti, la propria visione della città e del territorio poiché considera tale collocazione, indispensabile per contrastare l’avanzata della destra. Per Sinistra Italiana sono valori fondanti i diritti del lavoro, la ridefinizione della spesa pubblica e degli investimenti pubblici, una previdenza in grado di tutelare gli anziani e dare una adeguata prospettiva pensionistica ai giovani". La materia ambientale punta alla "riconversione ecologica dell'economia per contribuire (a tutti i livelli territoriali) alla riduzione dell'effetto serra" e "dell'inquinamento dell'aria, delle acque e dei cibi". 

A livello locale si vuol consolidare l'esperienza alle regionali dell'associazione Sinistra Civica Ecologista e in particolare il contrasto a "la realizzazione di grandi opere inutili, dannose o non prioritarie, come il potenziamento dell'aeroporto di Firenze, la terza corsia da Prato est verso Pistoia Lucca sull'A11", sì alla "ripubblicizzazione della gestione dei servizi idrici", "nuova legge regionale sui fitofarmaci", attuazione della legge toscana sui diritti samaritani e tutela del lavoro.

"Per il territorio pistoiese - si legge ancora - saranno di fondamentale importanza le scelte programmatiche per ridefinire l'area dell'ex Ceppo e delle ex Ville Sbertoli", nel comune di Larciano "sarà di fondamentale importanza l'impegno del Comune per rientrare nel Crdp del Padule", sull'economia e il lavoro si punta a ripensare un modello di sviluppo "rimettendo insieme i soggetti più rappresentativi, Hitachi e indotto, vivaismo, artigianato, commercio e turismo", il tutto con un'azione complessiva che "contrasti ed inverta il cammino di degrado e di isolamento intrapreso con le amministrazioni di destra".

Ancora, tra i punti di territorio ci sono l'implementazione della sanità territoriale e "la più larga attuazione al progetto di telemedicina denominato A casa in buona compagnia", e la salvaguardia del "diritto alla salute fin dai territori più marginali, cogliendo le potenzialità anche dei piccoli presidi ospedalieri, come ad esempio l'ospedale di San Marcello per la Montagna Pistoiese".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità