Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:ABETONE13°22°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso

Attualità sabato 13 aprile 2024 ore 08:00

Tempi digitali, davanti agli schermi anche bimbi piccolissimi

bambino a pc

Secondo Save the Children il fenomeno riguarda metà dei piccoli toscani fra 11 e 15 mesi. Fra ragazzi e adolescenti avanza il cyberbullismo



TOSCANA — La metà dei bimbi toscani fra 11 e 15 mesi è esposta quotidianamente agli schermi dei dispositivi digitali da meno di un'ora a oltre tre ore, a fronte di 3 su 5 bambini della stessa età coinvolti nel fenomeno a livello nazionale: è uno dei dati che emerge dall'Atlante dell'infanzia 2023 intitolato Tempi digitali elaborato da Save the Children e presentato nei giorni scorsi a Firenze. 

Il dato è migliore di quello medio italiano, il che però non consola data l'età presa in esame. Fra i più grandi - se in Italia 4 ragazzi e ragazze tra i 16 e i 19 anni su 10 non hanno competenze digitali per usare internet consapevolmente, con spirito critico e in maniera sicura - in Toscana il 13,2% di ragazze e ragazzi adolescenti di 11, 13 e 15 anni è invece vittima di cyberbullismo. 

Le ragazze e i ragazzi di 11, 13 e 15 anni che mostrano un uso problematico dei social media sono l’11,7% (la media nazionale è del 13,5%). Sono soprattutto le ragazze a soffrirne e l’età più critica è quella dei 13 anni: tra le principali motivazioni dell’uso intensivo dei social media c’è quello di scappare da sentimenti negativi.

Un convegno per riflettere

La mappa su abitudini e comportamenti di bambine e bambini e adolescenti con l’universo digitale tracciata dall’ultima edizione dell’Atlante dell’Infanzia di Save the Children è stata l’occasione di una mattinata di riflessione a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione Toscana. Il confronto si è svolto tra rappresentanti dell’Organizzazione e gli assessori regionali all’istruzione Alessandra Nardini, alle politiche sociali Serena Spinelli e alle infrastrutture digitali Stefano Ciuoffo.

Al centro gli assessori Spinelli, Ciuoffo, Nardini

Al centro gli assessori regionali Spinelli, Ciuoffo, Nardini

“L’aumento del tempo speso nel mondo digitale tra social, messaggi e video, l’abbassamento progressivo dell’età del primo accesso rendono evidente la dimensione ‘onlife’, tra reale e virtuale, della vita di bambine, bambini e adolescenti", ha dichiarato Daniele Timarco, direttore programmi nazionali di Save the Children.

"Questa rivoluzione in corso comporta opportunità e rischi per i più giovani: da un lato emergono le conseguenze di un uso problematico del digitale mentre dall’altro ci sono anche quelle dell’essere esclusi dalla dimensione online a causa di fenomeni strutturali come i gap territoriali o per mancanza di competenze".

“Occorre proseguire l’impegno che stiamo mettendo in campo per dotare ragazze e ragazzi di strumenti e conoscenze necessari per relazionarsi in modo corretto con il mondo digitale. È inutile e dannoso vietare, più saggio accompagnare”, hanno dichiarato al termine dell’incontro gli assessori regionali.

“Se da un lato migliora la capacità dei territori di essere connessi – proseguono commentando i dati – dall’altro serve diffondere competenze digitali, su cui il nostro Paese è in ritardo. Per questo sarà necessario dare seguito all’opera che stiamo svolgendo sulla diffusione dei punti digitale facile e sul patentino digitale”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Soglie Isee più elevate e importi più consistenti nelle nuove erogazioni che riguardano circa 1.700 studenti e studentesse. Scadenze e importi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità