Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:ABETONE13°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La torcia olimpica brilla sul red carpet del Festival di Cannes

Attualità mercoledì 13 marzo 2024 ore 10:02

Sette milioni contro le frane sulle montagne

La frana lungo la Sr325 che ha isolato la Valbisenzio
La frana lungo la Sr325 che ha isolato la Valbisenzio

Tutela e promozione delle aree montane ma anche prevenzione rispetto ai rischi legati al dissesto idrogeologico: due bandi in arrivo



TOSCANA — Sostenere, salvaguardare e promuovere le aree montane anche e soprattutto rispetto al dissesto idrogeologico e alle frane che anche nelle ultime settimane hanno sgretolato i suoli toscani: è questa la finalità cui saranno destinati i 7 milioni di euro provenienti dal Fondo nazionale per lo sviluppo delle montagne italiane (Fosmit).

La giunta regionale, su proposta dell’assessora all’agricoltura Stefania Saccardi, ha stabilito di destinare queste risorse a due misure: un bando rivolto a interventi di prevenzione del rischio idrogeologico, e uno per interventi di salvaguardia e valorizzazione della montagna.

Beneficiari di entrambi gli avvisi saranno le Unioni di comunità montane e i Comuni classificati come montani o parzialmente montani e non facenti parte di Unioni.

Il primo bando finanzierà azioni di prevenzione del rischio di dissesto idrogeologico, stabilendo una priorità per gli enti rientranti in almeno una delle ordinanze commissariali a seguito degli eventi alluvionali dello scorso novembre. Complessivamente il budget disponibile sarà di 3,9 milioni.

Il secondo, utilizzerà 3,1 milioni di risorse per finanziare progetti molto eterogenei, volti a tutelare i territori montani e a promuoverli, a contrastare lo spopolamento, a salvaguardare l'ambiente e la biodiversità, a valorizzare l’energia da fonti rinnovabili, a consentire interventi su viabilità e sentieristica.

“Si tratta di risorse preziose – dice il presidente Eugenio Giani - per sostenere le aree montane affinché diventino sempre più un elemento di crescita economica e sviluppo sociale. Per noi le zone montane hanno un'importanza strategica anche in ottica di interesse regionale per favorire i giovani e il ripopolamento di questi territori”.

“In particolare – dice Saccardi - in questo caso c’è una attenzione speciale per la prevenzione del rischio idrogeologico: questi fondi ci aiuteranno a rafforzare le difese rispetto a eventi che, purtroppo, sono diventati più frequenti a causa del cambiamento climatico”.

“Un passo avanti importante – dice Luca Marmo, responsabile politiche della montagna Anci Toscana e sindaco di San Marcello Piteglio - che aiuta la tenuta dei territori e che li sospinge verso progettualità organiche orientate alllo sviluppo delle aree montane”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Mare e monti, capitali estere ma anche borghi con collegamenti misti ferro e gomma: tutte le novità, iniziative anche per cani e gatti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca