Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:ABETONE12°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Spettacoli lunedì 04 settembre 2023 ore 11:00

Tanta Toscana alla Mostra del Cinema di Venezia

bobina di pellicola

Gli scorci, le storie, i talenti sul set e dietro la cinepresa, la moda: la Toscana dice la sua all'80a Mostra internazionale d'arte cinematografica



VENEZIA — Ci sono gli scorci d'incanto da Magliano in Toscana nel cuore della Maremma, la moda di Ermanno Scervino sul red carpet, i talenti sul set con le attrici Alba Rohrwacher, Francesca Inaudi e dietro la cinepresa col regista Duccio Chiarini e l'opera prima di Luca Calvani, poi la storia che arriva dalla Valdinievole dove a Villa Bellavista si accoglievano gli orfani dei vigili del fuoco: c'è tanta Toscana a dire la sua all'80a edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica in corso al Lido di Venezia.

I torrioni medievali di Magliano in Toscana sono protagonisti nel documentario La bellezza dell’Italia minuta, prodotto da The Skill Group e che verrà presentato giovedì 7 Settembre nel padiglione della Regione Veneto. Nella stessa giornata verrà presentato invece il cortometraggio "La Campanella", storia dell'istituto che in Toscana, a Buggiano, accoglieva gli orfani dei vigili del fuoco.

Ancora un documentario arriva alla Mostra del Cinema di Venezia con la firma del regista fiorentino Duccio Chiarini: al centro la figura di Italo Calvino nel centenario della nascita.

Mette a segno una doppietta di presenze l'attrice fiorentina Alba Caterina Rohrwacher, a Venezia coi film di Stéphane Brizé Hors Saison Finalmente l’Alba di Saverio Costanzo.

Siena è alla Mostra del Cinema con Francesca Inaudi. L'attrice è nel film della regista Leone d'Oro alla carriera 2023 Liliana Cavani, un grande ritorno che col suo L’ordine del tempo si ispira al saggio del fisico Carlo Rovelli. 

L'opera prima in commedia dell'attore e regista pratese Luca Calvani dal titolo Il cacio con le pere ha vinto invece il Premio Kinéo.

E poi c'è il red carpet su cui cammina anche la grande moda toscana con Ermanno Scervino. Lo stilista fiorentino ha firmato gli abiti di Bianca Balti e Sveva Alviti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno