Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:54 METEO:ABETONE11°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
martedì 18 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Morto Franco Battiato. L'intervista del 2018: «Milano con la nebbia, mi piacque molto: cantavo per scherzo dei madrigali barocchi. Fu Gaber che mi disse di chiamarmi Franco»

Attualità venerdì 23 aprile 2021 ore 09:50

Rischio usura dietro l'angolo della crisi Covid

disperazione

A lanciare l'allarme col monito a non abbassare la guardia è Confcommercio a seguito di un'indagine sull'incidenza della criminalità sul terziario



PISTOIA / PRATO — Con la crisi innescata dal Covid-19 l'usura è in agguato. Anche nella provincia di Pistoia, da dove Confcommercio lancia l'allarme su un pericolo che rischia di erodere ancor più di oggi il tessuto economico, certo, ma anche sociale fino a comprometterne la tenuta: “Il rischio di una crescita dei fenomeni criminali sul mondo imprenditoriale c’è", afferma Confcommercio di Pistoia e Prato in una nota, commentando gli esiti dell'indagine svolta dalla confederazione nell'ambito dell'iniziativa Legalità Mi Piace sull'incidenza della criminalità sul terziario.

"Non possiamo paragonare la realtà pistoiese a quella di Firenze o alle città d’arte, dove senza dubbio questi si manifestano con una portata maggiore - è la riflessione - ma i danni che ha causato e sta continuando a causare la pandemia sono un pericolo per l’aumento di tali fenomeni, da una parte, e della fragilità delle aziende, dall’altra. Un pericolo che sentiamo sensibilmente anche sul nostro territorio".

“L’impatto del Covid sull’economia è devastante e sappiamo che la crisi porta da sempre con sé un aumento del disagio sociale e delle azioni criminali. La continua incertezza rispetto al futuro, le crescenti difficoltà e la costante emergenza che gli imprenditori del terziario si trovano a vivere, li rende potenziali prede, anche inconsapevoli, delle azioni della criminalità organizzata", spiega l'associazione di categoria.

"Senza fatturato, senza liquidità, senza credito, e con i costi da pagare è facile capire quanto aumentino i rischi per gli imprenditori. Non possiamo abbassare la guardia, serve la massima attenzione sul tema", è il monito.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I bollettini sanitari sull'andamento della pandemia registrano per le ultime 24 ore una tregua sui decessi per il virus in provincia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità