Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:20 METEO:ABETONE13°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
martedì 27 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Attualità giovedì 07 ottobre 2021 ore 12:46

Medaglia al comandante dei carabinieri del lavoro

La consegna dell'onorificenza
La consegna dell'onorificenza

Consegnato al maresciallo maggiore Nicola Lentini il diploma della Medaglia Mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare



PISTOIA — Diploma della Medaglia Mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare per il maresciallo maggiore Nicola Lentini, comandante del nucleo carabinieri ispettorato del lavoro di Pistoia. A consegnargli l'onorificenza, istituita da Carlo Alberto di Savoia con le Sovrane Magistrali Patenti il 19 Luglio 1839, sono stati il comandante provinciale dei carabinieri di Pistoia colonnello Stanislao Nacca e il tenente colonnello Leonardo De Paola comandante del gruppo carabinieri per la tutela del lavoro di Roma.

Quando è stata istituita, l’onorificenza venne pensata per dimostrare la riconoscenza della Nazione agli ufficiali che fossero rimasti in servizio alle armi per 10 lustri. Solo in un secondo momento, con leggi del 1954 e 1956, fu estesa ai sottufficiali. E’ intitolata a San Maurizio, generale romano a capo della leggendaria Legione Tebea composta interamente da cristiani che, secondo la leggenda, nel 300 d.C., trasferita in Europa dalla Mesopotamia, sarebbe stata martirizzata durante le persecuzioni dell’imperatore Diocleziano per essersi rifiutata di intraprendere azioni punitive contro i cristiani.

La medaglia d’oro reca l’immagine equestre di San Maurizio con la scritta "San Maurizio protettore delle nostre armi". Sul rovescio viene inciso il nome del decorato con la scritta "Per dieci lustri nella carriera militare. Benemerito". La Medaglia Mauriziana, concessa dal presidente della Repubblica su proposta del Ministro della Difesa, è quindi l’onorificenza più prestigiosa attribuita alla carriera militare. 

Il maresciallo maggiore Nicola Lentini si è arruolato nell’Arma a Maggio 1984. La carriera di comando è iniziata nel Luglio 1991 in Sicilia nell’ambito dell’organizzazione territoriale, in aree con alta presenza di criminalità organizzata, e proseguita dal Giugno 1997 ininterrottamente quale comandante del nucleo carabinieri dell’ispettorato del lavoro di Prato e Pistoia nella sede di Pistoia. Molte le indagini che lo hanno visto protagonista in particolare sul lavoro nero, lotta al caporalato, sfruttamento dell’immigrazione clandestina e sicurezza sul lavoro. 

La consegna dell'onorificenza

La consegna dell'onorificenza

"Il sottufficiale, che nel corso della carriera ha ricevuto varie onorificenze - fa sapere il comando provinciale dei carabinieri pistoiesi in una nota - è in possesso della laurea in scienze dell’amministrazione conseguita presso l’Università degli Studi di Siena e dell’abilitazione nella Sicurezza sui luoghi di Lavoro e della Legislazione Sociale. Recentemente ha svolto attività di contrasto all’indebita percezione del reddito di cittadinanza e verifiche sui luoghi di lavoro circa l’attuazione delle misure di contenimento del contagio da Covid-19".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno