Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:ABETONE4°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
martedì 06 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Putin al volante di una Mercedes sul ponte di Crimea

Attualità mercoledì 07 luglio 2021 ore 11:49

Troppi cinghiali, gli agricoltori in piazza

cinghiali

Con i confinamenti imposti dal Covid, i selvatici hanno conquistato spazi rurali e urbani. Per i coltivatori son un flagello a cui si chiede rimedio



PROVINCIA DI PISTOIA — Esseri umani in lockdown, animali selvatici alla conquista di nuovi spazi rurali ma anche urbani, anche in prossimità di parchi pubblici e abitazioni. Ma soprattutto alcuni tra loro, ungulati e cinghiali in testa, rappresentano un autentico flagello per gli agricoltori che vedono i loro raccolti devastati, mangiati, sterminati. E allora scendono in piazza, con la delegazione di Coldiretti Pistoia in prima fila nelle manifestazioni che si svolgono domani sia a Roma che a Firenze.

La situazione nel Pistoiese è critica: "Su tutto il territorio provinciale - spiega Coldiretti Pistoia in una nota - l’eccesso insostenibile del numero di cinghiali crea danni ingenti: dalla Valdinievole, dalle colline del Montalbano, dalla Montagna e dalla Piana pistoiese saranno tanti gli agricoltori presenti alla manifestazione a testimoniarlo".

Del resto: "Non è mai stato così alto l’allarme per l’invasione di cinghiali in Italia che con l’emergenza Covid hanno trovato campo libero in spazi rurali e urbani, spingendosi sempre più vicini ad abitazioni e scuole fino ai parchi dove giocano i bambini. Gli animali selvatici distruggono produzioni alimentari, sterminano raccolti, assediano campi, causano incidenti stradali con morti e feriti e si spingono fino all’interno dei centri urbani dove razzolano tra i rifiuti con pericoli per la salute e la sicurezza delle persone: #bastacinghiali", è il grido di battaglia di Coldiretti Pistoia.

Dunque l'iniziativa: "Gli agricoltori esasperati che giovedì 8 Luglio dalle 9 scatenano la più grande protesta mai realizzata prima nella Capitale in piazza Montecitorio e con le mobilitazioni in tutte le regioni, e a Firenze in piazza Duomo con il coinvolgimento di centinaia di agricoltori, allevatori, pastori e cittadini e le dolorose testimonianze di chi è stato personalmente colpito ed ha paura per l’incolumità della propria famiglia". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Come versare l'imposta municipale unica, dove trovare l'aliquota del proprio Comune, quale codice tributo usare: le dritte per non sbagliare nulla
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità