Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:ABETONE13°22°  QuiNews.net
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso

Attualità lunedì 18 gennaio 2016 ore 16:41

Arrivano 4,5 milioni contro il rischio frane

Serviranno a finanziare le prime opere cantierabili per la messa in sicurezza del territorio in Garfagnana, Lunigiana e sull'Appennino pistoiese



FIRENZE — Il maxi accordo di programma siglato il 4 novembre scorso dal presidente della Regione e commissario straordinario per l'emergenza idrogeologica Enrico Rossi comincia a dare i suoi frutti.

Il ministero dell'Ambiente ha messo a disposizione 3 milioni e 100mila euro che si sommano al milione e 420mila euro stanziati dalla Regione per mitigare il rischio idrogeologico in Toscana. Soldi messi sul piatto per le opere immediatamente cantierabili che andranno realizzate in sei comuni montani. 

A Minucciano, 1,4 milioni serviranno per mettere in sicurezza la frana di Pugliano; a Giuncugnano 1,5 milioni andranno a finanziare la stabilizzazione del versante sotto la RSA di Magliano; a Zeri 500mila euro verranno destinati al consolidamento delle frane che interessano l'abitato di Patigno Alta; a Castelnuovo Garfagnana con 290mila euro si cercherà di stabilizzare il versante compreso tra le località di Palazzetto e Fosso Canalaccio; a Pescia arriveranno 425mila euro per i lavori di sistemazione e messa in sicurezza del dissesto idrogeologico in frazione di Vellano e a Cutigliano 336mila euro per gli interventi di consolidamento della strada comunale La Cornia.

Tutto questo mentre ministero dell'Ambiente, Regione e la struttura di missione #italiasicura sono al lavoro per esaminare il Piano Nazionale che contiene il resto degli interventi necessari.

"Accogliamo questa notizia con soddisfazione – ha detto l'assessore regionale all'ambiente e alla difesa del suolo Federica Fratoni - perché all'interno delle attività del Piano nazionale siamo riusciti in tempi ragionevoli a dare una prima risposta anche ai territori montani. Il governo ha premiato la Toscana che aveva un parco progetti pronto con interventi immediatamente cantierabili. Auspichiamo di raccogliere prossimamente i frutti dell'importante lavoro che la Regione ha svolto e sta continuando a svolgere insieme alla struttura di #Italiasicura"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Soglie Isee più elevate e importi più consistenti nelle nuove erogazioni che riguardano circa 1.700 studenti e studentesse. Scadenze e importi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità