QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABETONE
Oggi 16° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
lunedì 24 febbraio 2020

Attualità venerdì 31 gennaio 2020 ore 19:14

Cane disperso all'Abetone ritrovato dopo 59 giorni

Per individuare l'animale scomparso sulle montagne toscane sono stati necessari numerosi appostamenti, le segnalazioni hanno indirizzato le ricerche



ABETONE — E' stato ritrovato in vita ed è stato catturato il cane scomparso dal 3 dicembre 2019 sulle montagne dell’Abetone, a dare l'annuncio sono state le volontarie dell’Associazione Diversamente Cuccioli di Quarrata, nella provincia di Pistoia. Red, questo il nome dell'animale, è stato catturato nella campagna di Porretta Terme dopo 59 giorni dalla fuga accidentale.

Red si trova al Rifugio dell’Associazione Diversamente Cuccioli. Il simil labrador di colore bianco era stato salvato dalla strada in Sicilia ed era arrivato in Toscana, a Pistoia, 9 mesi mesi fa, grazie all’Associazione che lo aveva affidato ad una famiglia.

Per alcuni giorni era stato avvistato nei dintorni della casa della donna che lo aveva adottato dall'associazione ma nonostante gli appostamenti e i vari tentativi di catturarlo, il cane era sparito. Il 20 dicembre, a seguito della grande risonanza dell’appello sui giornali e sui social, erano arrivate delle segnalazioni attendibili dall’Abetone. Poi di nuovo il nulla per venti giorni. Quando oramai non sembravano più esserci speranze che fosse ancora vivo, il 9 di gennaio due persone hanno segnalato di aver visto un cane simile a Porretta Terme. Da quel momento sono ripartiti gli appostamenti e grazie alla fototrappola, gentilmente prestata dal Rifugio di Pistoia, è stato possibile avere la conferma che si trattava proprio di Red che si era spostato, percorrendo almeno 50 chilometri, dall’Abetone fino a Porretta Terme. Oggi la cattura, dopo 21 giorni di appostamenti e grazie al fondamentale aiuto di due volontari Marco Zeni, specializzato nel catturare cani dispersi, e Sandro Nicolosi nel catturare animali selvatici, che hanno messo a disposizione le attrezzature necessarie: telecamere e reti mimetizzate nel terreno.



Tag

Coronavirus, l'appello di Burioni: «In Italia serve unica catena di comando»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca