QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABETONE
Oggi 28° 
Domani 23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
giovedì 29 settembre 2016

Attualità sabato 23 gennaio 2016 ore 14:57

Giani difende la riduzione dei Comuni

Eugenio Giani

Il presidente del Consiglio regionale interviene sull'esito del referendum tra Abetone e Cutigliano dopo il via libera alla fusione

ABETONE — Pochi giorni fa l'approvazione della fusione tra i Comuni di Abetone e Cutigliano dopo l'esito del referendum che ha fatto discutere non poco. 

Ora sulla questione interviene il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani che spiega il punto di vista dell'ente sulla riduzione del numero dei Comuni.

"In questa legislatura il Consiglio regionale deve arrivare a ridurre il numero dei Comuni toscani – spiega Giani – Alcuni sono effettivamente troppo piccoli. Oggi sono 279, noi in modo molto ragionevole non dobbiamo certo arrivare ai 50 Comuni proposti dall’Irpet: sarebbe una violenza in molti territori. Dobbiamo però cercare di avvicinarci all’obiettivo di 250 Comuni in Toscana”. 

Il processo, precisa il presidente, è stato già avviato nella precedente legislatura: “Dobbiamo arrivare sotto i 270 Comuni. Deve avvenire con un processo volontario e infatti anche nel caso di Abetone-Cutigliano ci siamo ispirati a questo criterio. Dobbiamo darci un giusto metodo. Processo volontario significa che i due Comuni interessati, in altri casi saranno tre o quattro, dovranno vedere i rispettivi Consigli comunali concordi nell’approvazione della deliberazione”. 

Poi, il referendum, nel quale “deve emergere la maggioranza dei cittadini: anche se nel singolo Comune ciò non arriva, si può verificare, come in questo caso, un clima generale che porta all’unione”. Proprio in ragione di questo metodo, “la procedura per Abetone e Cutigliano andrà avanti".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca