QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABETONE
Oggi 22°23° 
Domani 21°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News abetone, Cronaca, Sport, Notizie Locali abetone
martedì 26 luglio 2016

Attualità mercoledì 09 marzo 2016 ore 11:30

Asl, l'assistenza al Piot è garantita

L'azienda interviene dopo le polemiche per un ragazzo trasferito dal presidio di San Marcello all'ospedale pistoiese per una radiografia

SAN MARCELLO PISTOIESE — E' la stessa azienda a fornire una ricostruzione dell'accaduto. Il giovane, spiega l'azienda, dopo la caduta è stato trasportato con ambulanza non medicalizzata al punto primo soccorso San Marcello Pistoiese, dove è arrivato alle ore 11.40 di domenica. Qui è stato visitato dal medico del 118 che, valutato il suo quadro clinico, ha ritenuto obbligatorio il trasferimento all'ospedale più vicino. 

Nel punto di primo soccorso il giovane ha ricevuto alcuni trattamenti terapeutici. Poi, dopo l’immobilizzazione dell’arto, nel suo interesse, è stato disposto alle ore 12.30 il trasferimento con ambulanza ordinaria.

Quello che sottolinea la Asl è che i medici del presidio di San Marcello hanno valutato la necessità di trattamento chirurgico per il giovane ed è questa la ragione per la quale è stato subito disposto il trasferimento all’ospedale San Jacopo di Pistoia. In pratica, la radiografia non è stata programmata al Piot di San Marcello perché il quadro clinico del paziente già evidenziava la necessità del trattamento chirurgico.

Non sono mancati, garantisce l'azienda, né i soccorsi immediati, ne l’assistenza. Le terapie sono state svolte dai sanitari che erano in servizio nella struttura sanitaria della montagna.

La Asl precisa poi che il personale tecnico radiologo è presente al PIOT nelle 12 ore diurne dal lunedì al sabato, nelle ore notturne e nei festivi diurni la copertura del servizio è garantita con personale in pronta disponibilità. Le indagini radiodiagnostiche effettuate al presidio di San Marcello vengono inviate per via telematica al medico radiologo che in tempo reale le referta.

Nella stagione invernale in montagna l’attività ortopedica, prosegue la nota della Asl, viene riorganizzata proprio in considerazione dell’afflusso turistico e sulla base dell’analisi storica della tempistica degli accessi al Punto di Primo Soccorso di San Marcello. La presenza dello specialista ortopedico nel periodo invernale è incrementata e garantita anche il sabato e la domenica, assicurando una copertura per sette giorni a settimana. 

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cultura